Vantaggi della cottura a vapore: è sana?

postato in: Informazioni | 0

I vantaggi della cottura a vapore al posto del bollito o fritto sono numerosi. Dopo aver visto la classifica delle migliori vaporiere elettriche, vediamo ora quali sono i vantaggi di cuocere i cibi a vapore. La cottura a vapore aiuta a preservare i nutrienti presenti nei cibi, che altrimenti andrebbero persi. Questo accade perché molti nutrienti sono solubili, il che significa che quando li cucini in acqua vengono inevitabilmente dispersi. Inoltre, poiché non c’è olio coinvolto nel processo di cottura, gli alimenti cotti al vapore vengono spesso aggiunti alle diete orientate alla salute, come Okinawa o diete macrobiotiche. Diamo un’occhiata ad alcuni studi scientifici sulla cottura a vapore.

Uno studio comparativo condotto sugli effetti dell’ebollizione, della griglia, del microwaving e della cottura a vapore surriscaldata sulle caratteristiche di qualità della bistecca marinata di pollo ha concluso oggettivamente che un pollo cotto mediante cottura al vapore aveva meno sostanze nutritive perse e migliori proprietà strutturali. Nel caso in cui vi chiedete, il vapore di surriscaldamento avviene quando il vapore “è stato dato calore aggiuntivo per aumentare la sua temperatura al di sopra del punto di saturazione ad una determinata pressione.”

Un altro studio riguardante gli effetti dei diversi metodi di cottura sui benefici per la promozione della salute dei broccoli ha scoperto che la cottura a vapore è l’unico metodo che non ha comportato la perdita del contenuto di clorofilla nei broccoli, o che ha causato meno perdita di vitamina C rispetto ebollizione e microwaving, un aumento dei carotenoidi al contrario dei broccoli freschi, e preservare i glucosinolati totali.

Secondo l’articolo pubblicato presso il sito tufts University cucinare a vapore è il modo migliore perché può preservare le proprietà anti-cancro di vari alimenti, vitamine, come B e C, folato, creare più antiossidanti, così come mantenere sapori naturali e umidità.