Come si usa la Vaporiera Elettrica

come si usa vaporiera

La vaporiera elettrica è un piccolo elettrodomestico che si usa per cucinare a vapore i cibi in modo sano e leggero. Sul mercato si trovano tanti modelli, ma le due tipologie principali di vaporiere sono quella elettrica e quella a gas.

Che differenza c’è tra la vaporiera elettrica e la pentola a vapore? La vaporiera elettrica, a differenza della pentola a vapore, consente la cottura di diversi alimenti in contenitori chiusi ermeticamente, quindi non scaricano i vapori sul cestello adiacente. Con la cottura a vapore nelle pentole, invece, se si cucinano due alimenti differenti, il vapore si mescolerà con gli altri alimenti in cottura.
In questa sezione troverai una selezione della migliore vaporiera elettrica a prezzi in offerta per risparmiare senza rinunciare alla qualità.

Anche se i modelli sul mercato sono diversi in base alle funzioni, le vaporiere elettriche hanno alcune caratteristiche più o meno comuni:

  • comprendono una base elettrica che consente all’apparecchio di funzionare e il serbatoio per l’acqua;
  • sono dotate di uno o più cestelli dove vanno riposti i cibi da cuocere. I cestelli hanno in genere un fondo forato removibile;
  • Possono avere anche dei vassoi da mettere sul fondo per impedire ai liquidi di cottura di filtrare nel cestello sottostante;
  • L’ultimo cestello è dotato di un coperchio che serve a mantenere il vapore all’interno;
  • Tra gli accessori è possibile trovare contenitori extra per cuocere cibi liquidi o riso.

Come funziona la vaporiera elettrica

Il funzionamento è molto semplice: è sufficiente aggiungere l’acqua nel serbatoio, gli alimenti nei cestelli e decidere i tempi di cottura. A seconda del modello di vaporiera è possibile scegliere un programma di cottura preimpostato, mentre se la vaporiera elettrica è modello base, ci sarà solamente un timer, impostabile ruotando una manopola, che aziona la vaporiera quando è attivato. Ovviamente, quando il timer arriva a zero la cottura termina, ma su alcuni modelli è possibile mantenere in caldo i cibi già cotti usando un’apposita funzione. Un chiaro segnale acustico ci indicherà che la cottura è terminata.

Cottura a vapore o bollitura?

In linea generale, tutti i cibi adatti ad essere bolliti possono anche essere cotti a vapore. Come si può immaginare, la differenza tra questi due metodi di cottura riguarda il fatto che la bollitura prevede che gli alimenti siano immersi in acqua bollente, mentre quando si usa una vaporiera elettrica i cibi sono posizionati in un recipiente vuoto nel quale entra il vapore. Gli esperti dichiarano che la cottura a vapore è più sana della bollitura proprio perchè, in quest’ultimo caso, l’acqua bollente attacca la struttura chimica dei cibi disperdendone le vitamine e i sali minerali. Invece, con la cottura a vapore questi elementi sono preservati quasi completamente.